Perde un rotolo d'acciaio dal tir ma se ne accorge dopo diversi chilometri: era ubriaco

Denuncia e patente ritirata

Immagine di repertorio

Era ubriaco il conducente di un tir che sabato scorso, 13 luglio 2019, attorno alle 20.30, ha perso gran parte del suo carico lungo l'autostrada A32, nel territorio di Susa, all'altezza dello svincolo nord.

L'uomo, nonostante la perdita di un rotolo d'acciaio da 3 tonnellate, ha proseguito la sua corsa ancora per sette chilometri, prima di accostare in una piazzola per ancorare meglio il telone che copriva il carico e, successivamente, fermarsi all'autogrill di Salbertrand.

Ed è lì che gli agenti della Polstrada di Susa lo hanno bloccato - dopo aver ricevuto diverse segnalazioni - proprio mentre stava parcheggiando il mezzo, prima della sosta notturna.

Appena sceso dal mezzo pesante, gli agenti si sono accorti, da come si muoveva, come fosse ubriaco. Di qui la decisione di sottoporlo all'alcol test, che ha segnalato come fosse alla guida nonostante un tasso alcolemico di 4 volte superiore ai limiti consentiti dalla legge: nel suo caso, doveva essere pari a 0 grammi/litro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il camionista è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza, il ritiro della patente e la multa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

  • La corsa al mare dei turisti torinesi finisce col litigio con i vicini, poi sono costretti a tornare a casa

  • Trovato il cadavere Vincenzo (per tutti Franco) in riva al fiume: probabile suicidio

  • Quarantena e fai da te: come tagliarsi (da sole/i) i capelli a casa

  • Il Comune lancia i buoni spesa: una piattaforma web e un call-center per l'accesso

Torna su
TorinoToday è in caricamento