"Non ho i soldi per operare mia figlia", ma è una truffa: donna derubata di 450mila euro

Arrestata dai carabinieri

Immagine di repertorio

"Mia figlia sta male. E' molto malata. E io non ho i soldi per poterla curare e operare. Dammi una mano".

Con questo disperato grido d'allarme e di compassione, una pregiudicata di 38 anni, macedone, di Carignano, si è fatta consegnare in sei anni la bellezza di 450mila euro da parte di una pensionata residente nella provincia di Monza e Brianza.

A denunciare l'accaduto, e a permettere ai carabinieri di arrestare la 38enne, è stato il medico di famiglia della pensionata, che vedeva la sua paziente piuttosto depressa. Dopo averle confidato la situazione, ecco il via alle indagini, con i militari che sono risaliti alla truffatrice, che abita in un roulotte lungo la circonvallazione che conduce a Carmagnola assieme al marito e ai sei figli. Nessuno di loro con patologie gravi o in procinto di essere operati.

Con lo stesso trucchetto, aveva provato a convincere anche un altro pensionato a intestarle la casa di sua proprietà, senza però riuscirci.

La donna è stata così arrestata per truffa dai carabinieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno nella notte: bruciano cataste di carta nella ditta, le ceneri volano sui balconi

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Investita da un'auto impazzita alla fermata del bus, è in condizioni gravi

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

Torna su
TorinoToday è in caricamento