"Siamo i vigili, ci apra", Ma è una truffa: derubata di ori, soldi e della fede nuziale

Ennesimo caso

Immagine di repertorio

A quelle due persone non mancava davvero nulla per essere degli agenti della polizia municipale. Dai pantaloni alla camicia, passando per la cravatta al giubbotto e al cappello. Senza tralasciare altri dettagli come la fondina con la pistola d'ordinanza.

Ma quei due, in realtà, erano semplicemente degli abilissimi truffatori. Capaci, venerdì scorso, 29 novembre 2019, in un appartamento di via Somalia a Moncalieri, di truffare una pensionata di 80 anni e di derubarla di soldi, preziosi e persino la fede nuziale.

Tutto è successo nel tardo pomeriggio. I due, probabilmente dopo precedenti "giri di perlustrazione" della zona, suonano alla porta della pensionata e, con una scusa, si fanno aprire: "Signora buona sera, siamo della polizia municipale. Dovremmo parlarle di una questione che la riguarda". 

La donna, impaurita e preoccupata, decide di aprire la porta e di fidarsi di quelle persone. Una volta in casa, le hanno fatto tirare fuori dai cassetti ori e preziosi vari "perché a breve ci saranno dei lavori in questo palazzo e in strada. Potrebbero rovinarsi o qualcuno potrebbe rubarli", garantendosi così la fiducia della signora.

Peccato che i primi a volerli rubare erano proprio quei due malviventi, capaci poi di distrarla e di fuggire via con il bottino, pari a diverse migliaia di euro. 

La pensionata, poi, ha capito di essere stata truffata. Chiamando, con la voce rotta dal pianto, i parenti: sul caso indagano i carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

  • Cibo mal conservato e lavoratori "in nero": ristorante chiuso e multato per 39mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento