I falsi tecnici dell'acqua tornano in azione: rubati soldi e oggetti preziosi

Le raccomandazioni di Smat

Immagine di repertorio

Nuove segnalazioni di falsi addetti di Smat, la società che si occupa della rete idrica nell'area metropolitana.

Questa volta a None, dove malviventi, qualificandosi come tecnici e facendo visionare un tesserino farlocco della società, riuscivano ad introdursi nelle abitazioni di persone sole o anziane, per poi razziare ori, preziosi e soldi.

A seguito dei nuovi episodi, la Smat ha invitato la propria utenza a "diffidare di coloro che si presentano
presso le abitazioni dichiarando di dover riscuotere dei pagamenti della bolletta, effettuare dei controlli sull’acqua o interventi tecnici presso la singola abitazione. Non è prassi aziendale effettuare controlli a domicilio; normalmente il personale accede ai fabbricati solo per la lettura o la riparazione dei contatori senza avere la necessità di entrare nelle abitazioni. A riguardo si precisa che tutti gli addetti Smat sono dotati di apposito
tesserino, con il logo, sul quale sono riportati il numero di riferimento, la foto e il nome dell’addetto. In caso di dubbi, per avere conferma dell’intervento si consiglia di contattare il numero verde 800-060 060".

Intanto sugli episodi indagano i carabinieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

Torna su
TorinoToday è in caricamento