Iniziano la convivenza e arrivano le botte, 20enne trovata con una ferita alla testa

Il compagno 35enne è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni

Immagine di repertorio

Le violenze si protraevano da diversi mesi e dopo l’ultimo episodio sono intervenuti i poliziotti.

La vittima, una rumena 20enne, ha trovato il coraggio di denunciarlo a seguito dell’ennesima violenza subita in casa.

Si era innamorata di un connazionale più grande di lei di una quindicina di anni. Inizialmente le cose sembrano andar bene tanto che i due hanno iniziato a convivere.

Poco dopo l’uomo, però, ha mutato il proprio comportamento e lei è stata fatta oggetto, per futili motivi, di violenze ed aggressioni fisiche che da gennaio hanno assunto frequenza e gravità allarmanti. La giovane è stata spesso colpita dall’uomo anche con oggetti contundenti.

L’ultimo episodio qualche sera fa quando personale della Squadra Volante è intervenuto nell’appartamento della coppia a seguito dell’ennesimo litigio ed ha trovato la ragazza ferita alla testa.

L’uomo è stato tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia e denunciato all’autorità giudiziaria per lesioni personali. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scossa serale di terremoto: avvertita dalla popolazione, ma nessun danno

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

  • Incendio in una carrozzeria, dipendente ustionato: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento