Vendevano frutta e verdura agli angoli delle strade, ma erano abusivi: in due nei guai

Carabinieri donano la merce alle Caritas

La merce sequestrata dai carabinieri di Lanzo

Si mettono agli angoli delle strade, magari vicino a delle piazze. Poi dai furgoni scaricano diverse ceste colme di frutta e verdura.

Pere, mele, arance, mandarini. Ma anche pomodori, zucchine, carote. Tutti venduti a prezzi davvero allettanti. Peccato che la merce più bella fosse sopra alle casse, come "specchietto per le allodole". Sotto, invece, frutta e verdura erano di dubbia qualità e, in alcuni casi, addirittura deteriorata. 

E così, i carabinieri della stazione di Lanzo - assieme ai colleghi di Ceres e Fiano - hanno fermato due venditori abusivi di 22 e 28 anni, originari di Afragola, che da giorni vendevano a Lanzo e Mathi.

Il blitz dei militari è scattato dopo una serie di segnalazioni arrivate da parte di cittadini, che vedevano due furgoni Doblò appostati ai margini delle strade provinciali delle due cittadine.

Dai controlli è emerso come fossero sprovvisti delle autorizzazioni necessarie alla vendita. Anche quelle temporanee, che sono richiedibili direttamente in municipio.

I due furgoni, carichi di merce, sono stati fermati e sequestrati. Mentre ai venditori è stata comminata una multa salatissima di oltre 10mila euro. Da una prima stima, la merce sequestrata è pari a quasi 2mila euro.

I militari, però, hanno deciso di fare una cernita della merce, donando alle Caritas di Lanzo e Traves ben 120 cassette di frutta e verdura, che nelle prossime ore verranno donate - in modo equo - alle popolazioni bisognose della zona.

Non è la prima volta che l'Arma della compagnia di Venaria destina frutta e verdura alla Caritas. Poche settimane fa, lo stesso era accaduto a Caselle. E anche in quel caso, i venditori abusivi erano di Afragola. Per gli inquirenti potrebbe trattarsi della stessa banda di venditori abusivi che, spesso e volentieri, oltre a vendere frutta e verdura di dubbia qualità, tenta di mettere in atto truffe ai danni persone sole o anziane. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Povera gente che cerca di sbarcare il lunario.purtroppo la legge e legge

  • Ottimo lavoro, ma speriamo non finisca qui...

  • Fateli mettere in regola,,,,,,ma lasciateli lavorare meglio cosi che rubare,

  • questi commercianti non sono una novità ci sono sempre stati e non tutti vendono prodotti scadenti, altrimenti il cliente non torna. per quanto riguarda fiscalmente non hanno attenuanti ma onestamente preferisco che vivano con questi proventi piuttosto che con quelli legati a furti e/o rapine.

  • solito mattone napoletano

Notizie di oggi

  • Elezioni Europa 2019

    Europee: la Lega primo partito in Piemonte ma a Torino vince il Pd

  • Elezioni regionali piemonte 2019

    Regionali in Piemonte, secondo gli exit poll è Alberto Cirio il nuovo governatore

  • Incidenti stradali

    Auto in fiamme in autostrada, il conducente riesce a scendere

  • Elezioni comunali 2019

    Amministrative, urne chiuse: lo spoglio lunedì 27 maggio dalle 14

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto sull'asfalto viscido: centauro muore sul colpo

  • Più 42 nuovi negozi e 600 addetti: Settimo Cielo è il parco commerciale più grande d’Italia

  • Investita da un’auto mentre attraversa la strada: donna morta

  • Investita all'ultimo mese di gravidanza: caccia al pirata della strada. Poi parto miracoloso in ospedale

  • Tragedia nell'azienda: morto un giovane ingegnere

  • Scritta "W il Giro e la Fi.." sulla rotonda dove passerà il Giro d'Italia: caccia all'autore

Torna su
TorinoToday è in caricamento