Sassi lanciati contro tre auto lungo il raccordo stradale: colpite quattro persone

Illesi per miracolo

Il parabrezza frantumato

E' un vero miracolo se ieri sera, giovedì 25 gennaio, quattro persone non siano dovute ricorrere alle cure mediche ospedaliere dopo che le loro auto sono state colpite da alcuni sassi lanciati da ignoti lungo il raccordo della Torino-Caselle.

E' successo poco dopo le 20, all'altezza del chilometro 1+600, in prossimità del campo nomadi di via Germagnano.

Ad essere prese di mira sono state, nell'ordine, una Peugeot 307, condotta da un uomo di 60 anni residente a Fossano. Poi è stata la volta di un'Alfa 146, a bordo della quale c'erano una coppia di Torino. Infine una Fiat Panda, condotta da una ragazza di 31 anni residente a San Mauro. 

Tutti e tre i conducenti sono riusciti ad evitare il peggio, arrestando subito la corsa senza intralciare il traffico e chiamando immediatamente la polizia stradale.

Gli uomini della stradale hanno cercato di trovare subito i responsabili, ma il buio non ha giocato a loro favore. Da dove abbiano tirato, e come, i sassi è ancora al vaglio delle forze dell'ordine, che ipotizzano come possano essere stati proprio un gruppetto di ragazzi del campo nomadi Germagnano. E non di quelli di strada dell'Aeroporto, che solo una settimana fa sono stati oggetto di un maxi blitz da parte di polizia e municipale. 

Ma intanto torna la paura tra gli automobilisti, visto che la tangenziale e il raccordo da sempre sono teatro di questi episodi

Potrebbe interessarti

  • Pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Ragnetti rossi, come eliminarli in modo naturale

  • Peperoncino: tutti i rimedi al bruciore

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

I più letti della settimana

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Rimane appesa alla ringhiera del balcone poi cade nel vuoto: ragazza in gravi condizioni

  • Motociclisti morti: il ragazzo alla guida dell'auto che li ha travolti era ubriaco

  • Il re della pasticceria a Torino, Iginio Massari apre la sua "boutique"

  • Ronaldo apre le porte della sua villa e svela i suoi progetti: intervista tv con vista sulla Mole

  • Furgone-ariete sfonda la saracinesca del centro commerciale, poi i ladri fanno bottino pieno

Torna su
TorinoToday è in caricamento