Forti rumori nelle ore notturne: chiusa e sequestrata la nota vineria

Dopo le proteste dei residenti

I sigilli posti dalla polizia municipale

"Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone". Per questo motivo, gli agenti del Reparto di polizia commerciale della polizia municipale di Torino e del Comando della VII circoscrizione hanno posto i sigilli al "Tirabusciò", nota vineria di via Tarino 7d.

Lo stop all'attività è arrivato ieri, venerdì 13 settembre 2019, al termine di una inchiesta coordinata dal pubblico ministero della Procura di Torino, Gianfranco Colace. 

Tutto parte nei mesi scorsi, quando i residenti del rione Vanchiglia avevano iniziato a protestare contro il locale, che rimaneva aperto anche la notte, esponendo anche una serie di cartelli ai balconi. 

Una decisione di cui i titolari (rappresentati dall'avvocato Maurizio Loprevide, ndr) non riescono a capacitarsi. E ora l'unico modo per poter riaprire è quella che vengano messe in atto delle soluzioni che possano garantire la "pace serale e notturna" ai residenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

  • Ragazza investita dal treno, morta: è stato un incidente. Circolazione ferroviaria bloccata

Torna su
TorinoToday è in caricamento