Artigiano truffato dal finto commercialista e dal vero cognato: due denunciati

Immagine di repertorio

Denunciati un 29enne e un 41enne per truffa. I due sono stati raggiunti dai carabinieri a Riva di Chieri. I militari hanno accertato che i due, in concorso tra loro e mediante artifizi e raggiri, hanno indotto un artigiano del chierese a consegnare la somma di 15.000 euro per saldare un debito che aveva nei confronti dell’Agenzia delle Entrate.

In particolare uno dei due indagati, cognato della vittima, ha convinto quest’ultimo a rivolgersi a un commercialista (il secondo truffatore) per meglio comprendere la procedura di pagamento.

Successivamente al pagamento la vittima ha accertato che il debito non era stato mai saldato e che l’insoluto, per via degli interessi maturati, ammontava a euro 148.573,64 così come notificato dalla stessa Agenzia delle Entrate con cartella esattoriale alla parte lesa. Dall’accaduto è stata informata l’autorità giudiziaria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

Torna su
TorinoToday è in caricamento