Rissa sul campo da basket: colpisce con un pugno l'avversaria e la manda in ospedale

Under 18 femminile

Immagine di repertorio

Una gara valida per la "Coppa A" di basket femminile, categoria Under 18, è stata sospesa dall'arbitro per rissa, con tanto di atleta finita in ospedale dopo aver ricevuto un pugno in pieno volto.

E' successo ieri sera, lunedì 19 marzo 2018, nella palestra dell'Istituto Natta di Rivoli, in via Baldi 1, dove sul parquet sono scese la formazione del Conte Verde Rivoli e della Polisportiva Pasta.

Una gara pressoché mai in discussione, sempre a vantaggio della Pasta. Eppure, sin dalle prime battute, si era registrato molto nervosismo tra due avversarie. Prima a parole, poi con scontri di gioco, tant'è che l'arbitro aveva deciso per il "fallo tecnico" per punire entrambe le giocatrici.

Nell'ultimo quarto, però, la situazione degenera, con l'atleta pastese che recupera una palla in difesa e si getta in attacco alla ricerca dei "due punti", ma viene fermata con una spinta e da uno schiaffo dalla giocatrice del Conte Verde. E' l'inizio della rissa finale. A cercare di far rinsavire le due atlete ci pensa un'altra ragazza del Pasta, che finisce a terra dopo aver ricevuto un pugno in faccia, proprio all'altezza del naso.

Le due panchine entrano in campo, con l'arbitro che pone fine alla gara in anticipo di diversi minuti. 

In attesa del referto, e delle decisioni del giudice sportivo, arrivano le condanne da parte delle due società. 

Piero D'Affuso, presidente del Conte Verde, è dispiaciuto: "Già ieri sera ho telefonato al presidente avversario e ai genitori della ragazza finita in ospedale. Sono deluso dall'atteggiamento della mia giocatrice, che ora verrà punita a livello societario ancora prima che arrivi il verdetto da parte del giudice sportivo. Episodi di questo genere macchiano l'intero settore. Peccato perché stiamo parlando di una ragazza che potrebbe avere un ottimo futuro a livello cestistico, visto che è anche nel giro delle selezioni azzurre".

Andrea Lisa, coordinatore basket del Pasta, stempera gli animi: "E' un episodio da condannare, certo, ma non bisogna farne un caso nazionale. Il basket femminile, purtroppo, finisce sempre agli onori delle cronache per questi episodi e non per quello che riesce a esprimere settimana dopo settimana su ogni campo d'Italia. Questi episodi fanno male perché affossano un settore che invece ha solo voglia di emergere in modo positivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento