Prima fa sesso e poi rapina la prostituta di soldi e telefonino

In aperta campagna

Immagine di repertorio

Le ha chiesto il prezzo della prestazione sessuale e l'ha caricata in auto, andando in una stradina di campagna poco distante dal luogo dove l'aveva "caricata".

Ma dopo aver consumato il rapporto, il cliente avrebbe rapinato la prostituta dopo averla minacciata con una pistola, derubandola del cellulare e dei pochi soldi che aveva racimolato fino a quel momento.

E' successo nel pomeriggio di ieri, mercoledì 18 luglio 2018, lungo la provinciale 53, tra i Comuni di Caluso e Barone Canavese.

La donna, una 39enne di nazionalità albanese, è andata poi a denunciare tutto ai carabinieri di Caluso, che ora stanno indagando sull'accaduto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

  • Auto in fiamme nella notte: distrutti 5 veicoli in sosta

  • Accoltella il fratello dopo una violenta lite: ferito all'addome e al torace

  • Incidente alla rotonda per l'ingresso in tangenziale: mezz'ora di disagi e code

Torna su
TorinoToday è in caricamento