Prima fa sesso e poi rapina la prostituta di soldi e telefonino

In aperta campagna

Immagine di repertorio

Le ha chiesto il prezzo della prestazione sessuale e l'ha caricata in auto, andando in una stradina di campagna poco distante dal luogo dove l'aveva "caricata".

Ma dopo aver consumato il rapporto, il cliente avrebbe rapinato la prostituta dopo averla minacciata con una pistola, derubandola del cellulare e dei pochi soldi che aveva racimolato fino a quel momento.

E' successo nel pomeriggio di ieri, mercoledì 18 luglio 2018, lungo la provinciale 53, tra i Comuni di Caluso e Barone Canavese.

La donna, una 39enne di nazionalità albanese, è andata poi a denunciare tutto ai carabinieri di Caluso, che ora stanno indagando sull'accaduto.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • La salute prima delle vacanze, boom di check-up al Koelliker

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Seconda giornata di maltempo: la tromba d'aria si sposta, altri danni

  • Due auto e una moto si scontrano: feriti i tre conducenti, strada chiusa

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento