Minaccia il titolare con un coltello per 20 euro: due ore dopo chiede soldi anche alla dipendente

Fermato dalla polizia dopo la fuga

Immagine di repertorio

E' andato dietro al bancone del locale, ha preso un coltello da cucina e l'ha puntato all'altezza del viso del titolare, che lui conosceva bene.

Poi gli ha chiesto del denaro: "Non fare scherzi, o qui finisce male", avrebbe detto alla vittima, la sera del 5 luglio scorso.

Il titolare, a quel punto, gli ha consegnato 20 euro, con il rapinatore che è subito scappato via, dileguandosi. Ma, qualche ora dopo, è tornato una seconda volta, prendendo di mira una dipendente del locale. Prima strattonandola e poi minacciandola, sempre per ottenere del denaro.

Alcuni clienti, vista la scena, hanno chiamato la polizia. E l'uomo è fuggito, ancora una volta. Peccato però che in zona ci fossero gli agenti del commissariato Barriera Nizza, che lo hanno fermato in via Galliari, ad appena 500 metri dal locale.

L’uomo, un cittadino tunisino di 49 anni, irregolare sul territorio nazionale, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e la persona, è stato fermato per rapina aggravata: il coltello utilizzato per commettere la rapina è stato sequestrato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento