Marito e moglie rubano il rame da una villa: arrestati dai carabinieri

Trovati 2 quintali di rame in una stradina

Immagine di repertorio

Vita di coppia 24 ore su 24. A casa quanto sul luogo di lavoro. Un lavoro "speciale", ovvero i furti di rame.

Marito e moglie, rispettivamente di 30 e 31 anni, di Torino, sono stati arrestati dai carabinieri dei Lanzo per furto di rame.

I due sono stati bloccati in piazza Caduti per la Libertà mentre si trovavano a bordo di furgone Fiat Ducato. 

All’interno sono stati trovati oltre 15 metri di grondaie in rame, che erano stati rubati poco prima in una villa disabitata di Coassolo. L’allarme era stato dato da alcuni residenti del piccolo comune nel cuore delle Valli di Lanzo, che avevano visto la scena e soprattutto, avevano visto quel furgone andarsene via in fretta e furia.

Non è stato così difficile per i militari trovarli al primo posto di blocco utile. “E’ del rame che stiamo andando a smaltire, non lo abbiamo rubato”. Una versione che non ha convinto i carabinieri, facendo così scattare immediatamente le manette ai polsi per i due “predoni dell’oro rosso”.

A La Loggia la Protezione Civile trova 2 quintali di rame

La protezione civile di La Loggia ha trovato, nei giorni scorsi, in via Plave, oltre 2 quintale di rame ancora avvolte dalle guaine in plastica.

Con molta probabilità si tratta del "bottino" di una banda di ladri, che aveva lasciato in quella strada sterrata a ridosso della provinciale 20, in attesa che il tempo migliorasse.

Tutte le matasse erano ancora arrotolate, segno che dopo aver piazzato il colpo avevano scelto quella zona come nascondiglio.

Sul caso indagano gli agenti della polizia municipale. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Chiamarli con il loro nome non si può, perchè l'italia è il paese dove la delinqunza se la spassa alla grande, di pari passo con l'ipocrisia del non chiamare mai le cose con il loro nome. Viva l'Italia, patria del bengodi per la delinquenza, e dell'ipocrisia di facciata.

  • immagino che siano persone appartenenti alla gloriosa comunità di persone perbene che aspetta che si esca da casa per fare la pulizia di soli oggetti di valore e trovano poco si divertono a spaccare bottiglie, provvedere ai loro bisogni fisiologici sui letti, a percepire 500€ mensili per ogni minorenne che lo Stato Italiano elargisce. ma in fondo sono brava gente

  • Volevo dire romerda

  • Tutto puzza di rimessa

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio all'ex Moi: trovato uomo con il cranio fracassato

  • Cronaca

    Spari in piazza: rapinato un furgone portavalori, ferita una guardia giurata

  • Cronaca

    La droga entra ed esce dal bar: nuovo provvedimento di chiusura, stavolta per un mese

  • Cronaca

    "Ho ucciso mio figlio con un cavo", ma per l'autopsia è morto per arresto cardiaco

I più letti della settimana

  • Follia in centro città: ferito un uomo con tre colpi d'accetta, aggressore in fuga

  • Spari in piazza: rapinato un furgone portavalori, ferita una guardia giurata

  • Nuvole su Torino, è attesa la neve

  • "Costretta ad assistere ai rapporti sessuali della mamma": donna e suo amante a processo

  • Colta da un malore in casa, mamma muore tre ore dopo: indagati sanitari dell'ambulanza e medico del pronto soccorso

  • Soffoca il figlio con un cavetto del computer poi chiama i carabinieri: “Venite a prendermi”

Torna su
TorinoToday è in caricamento