Professoressa ai poliziotti: "Dovete morire". Renzi: "Va licenziata su due piedi"

Durante gli scontri di giovedì

La professoressa "anti polizia"

Prende una bottiglia di vetro e la lancia contro la polizia, in quel momento impegnata ad evitare disordini tra gli antagonisti e i militanti del partito di estrema destra, CasaPound, lo scorso giovedì 22 febbraio 2018. 

Poi ha urlato a gran voce frasi ingiuriose contro quegli stessi agenti, con epiteti molto forti e, soprattutto, augurando loro la morte.

Sta facendo discutere la video-intervista del giornalista Angelo Macchiavello della trasmissione "Matrix prime", andata in onda ieri sera su Canale 5, alla professoressa "anti polizia" di Torino. 

“Ho augurato la morte ai poliziotti perché stanno proteggendo il fascismo. Non ho sbagliato ad augurare loro la morte”, ha confermato ai microfoni del programma Mediaset condotto da Nicola Porro.

Duro il segretario del Pd, Matteo Renzi: "Una professoressa che si permette di fare affermazioni così gravi, augurando la morte ai poliziotti, andrebbe licenziata su due piedi. E' pericolosa per l'educazione dei nostri ragazzi".

Lo stesso Renzi, seppur incalzato da Porro, non ha precisato se, in caso di vittoria della coalizione di centrosinistra, voglia o meno chiudere e sgomberare tutti i centri sociali d'Italia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento