Nozze-beffa, centinaia di sposini raggirati: scattano le perquisizioni

Numerose le denunce sporte nei confronti della società NonsolofotoPoirino Srl

Uno dei cartelli promozionali affissi alla vetrina del negozio della società

Sono centinaia le coppie di sposini che hanno sporto denuncia nei confronti della coppia che gestiva la NonsolofotoPoirino Srl perchè vittime di un raggiro operato dalla società che prometteva l’organizzazione di matrimoni a prezzi estremamente vantaggiosi e competitivi. In breve, NonsolofotoPoirino Srl fungeva da raccordo per la fornitura di servizi matrimoniali, appoggiandosi a negozi di bomboniere, orafi, ristoranti, fioristi e a lavoratori autonomi per le riprese video e gli scatti fotografici. La società di Poirino, ricevuto il pagamento delle prestazioni in via anticipata dagli sposi, avrebbe dovuto a sua volta versare quanto dovuto agli effettivi fornitori dei servizi. Ma ciò è avvenuto solo inizialmente. 

Lo scandalo scoppiato in estate

Lo scandalo è scoppiato il 31 luglio scorso, quando decine di clienti hanno organizzato una protesta davanti al negozio di via IV Marzo a Poirino, vantando crediti e servizi non resi da parte della società. In seguito sono state centinaia le querele, provenienti da tutta Italia, pervenute agli uffici della Guardia di Finanza di Orbassano a carico della coppia che gestiva la società, per la presunta truffa operata ai danni dei neo sposi. Difatti, alcune vittime hanno dichiarato di essersi trovate il giorno delle nozze a dover pagare nuovamente le società fornitrici dei servizi, in quanto le stesse non avevano percepito alcuna somma dalla NonsolofotoPoirino.

La Procura della Repubblica di Asti ha aperto un fascicolo sulla vicenda. Le indagini finora svolte, condotte dal Sostituto Procuratore della Repubblica dott. Luciano Tarditi, hanno portato a decine di perquisizioni presso le abitazioni dei fotografi coinvolti, residenti per lo più nella provincia di Torino, al fine di rinvenire gli album e i video che gli stessi hanno trattenuto in attesa del pagamento della prestazione da parte della società poirinese o, talvolta, richiedendo un secondo pagamento agli sposi stessi. Il materiale fotografico reperito e sottoposto a sequestro sarà restituito agli aventi diritto.

Sono stati anche perquisiti, proprio nelle ultime ore, il negozio e le abitazioni riconducibili ai gestori della NonsolofotoPoirino. La documentazione sequestrata sarà esaminata dai finanzieri del Gruppo Orbassano. 
 

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

  • La mentuccia, l'erba aromatica buona e salutare

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento