Nella casa del pizzaiolo trovati orologi preziosi, chiavi di auto e una pistola: arrestato

Indagini ancora in corso

La refurtiva recuperata dai carabinieri

Nella vita di tutti i giorni era un pizzaiolo. Ma nella sua abitazione, durante un controllo, i carabinieri di Santena hanno trovato, nascosti in una intercapedine di cartongesso, una serie infinita di oggetti di valore, munizioni e persino un'arma. Tutte rubate.

Per questo motivo, i militari dell'Arma hanno arrestato per ricettazione e detenzione illegale di armi, Antonio A., 35 anni, domiciliato a Buttigliera Alta.

Durante la perquisizione, sono stati trovati quadranti di orologi pregiati, un raccoglitore di monete antiche, due radio ricetrasmittenti con auricolare, nascosti all’interno di una stufa a pellet. E, nella parete in cartongesso, orologi pregiati, alcune monete antiche, vari monili in oro, chiavi di autovetture, telecomandi per cancelli e auto, un telefono cellulare e una pistola semiautomatica Colt calibro 9, rubata nel 2012 in provincia di Cuneo, e anche 51 proiettili. 

Le indagini dei militari sono ancora in corso e sono volte a capire la provenienza della merce e gli autori dei diversi furti. Per gli inquirenti il 35enne pizzaiolo potrebbe essere la "bussola" per diversi gruppi criminali che nell'ultimo periodo hanno agito tra Torino ed area metropolitana ma anche nel resto del Piemonte, con una particolare predilizione per ville e appartamenti. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

Torna su
TorinoToday è in caricamento