"I piatti non andavano lavati" e la picchia ripetutamente con il manico di una scopa: arrestato

Maltrattata da anni

Immagine di repertorio

"Perchè hai lavato quei piatti? Erano puliti, hai sprecato del tempo inutilmente". Una frase che è poi seguita da una raffica di colpi in testa, sulle gambe, sulle braccia, sul corpo di sua moglie con un manico di scopa. Fino a che lo stesso manico non si è spezzato, dalla violenza dei colpi inferti.

Ma se fino all'altro giorno, quella donna sulla 70ina ha sempre accettato i maltrattamenti di quel marito "padre-padrone", questa volta ha deciso di dire basta, uscendo di corsa di casa, all'alba, e recandosi dalla vicina di casa ha chiesto aiuto alla polizia.

Gli agenti della Squadra Volante sono così intervenuti in una palazzina del quartiere Aurora, mettendo le manette ai polsi di un 76enne, arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia.

"Non ne potevo più. Ho passato una vita intera ad essere umiliata e maltrattata. Sempre per futili motivi", ha detto la donna ai poliziotti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

  • Auto in fiamme nella notte: distrutti 5 veicoli in sosta

  • Accoltella il fratello dopo una violenta lite: ferito all'addome e al torace

  • Incidente alla rotonda per l'ingresso in tangenziale: mezz'ora di disagi e code

Torna su
TorinoToday è in caricamento