Omicidio dopo il litigio e l'inseguimento: i carabinieri trovano e arrestano l'autore

Anche tre denunciati

L'auto crivellata di colpi

Svolta immediata nelle indagini dei carabinieri sull'omicidio di strada del Porto a Carmagnola di ieri sera, sabato 16 febbraio 2019, a seguito di un litigio.

Per la morte di Baldev Raj, indiano classe 1978, residente e Faule (CN) e per il ferimento dell'amico, un connazionale di 37 anni, residente a Racconigi, è stato arrestato un uomo e ne sono stati denunciati altri tre.

In manette è finito Bikram Singh, operaio classe 1976, residente a Pancalieri, con precedenti di polizia, che subito dopo essere stato scovato ha ammesso le proprie responsabilità: ora si trova alle Vallette. Tra i denunciati, anche il fratello dell'arrestato.

Per gli inquirenti, ci sarebbero vecchi dissidi - forse di natura economica - all’interno della comunità indiana alla base dell’omicidio.

Da una ricostruzione più dettagliata dei fatti, Baldev Raj e l'amico erano in macchina sulla strada statale in direzione Cuneo, quando un gruppo di persone ha bloccato la loro macchina e ha iniziato a far fuoco, prima di scappare via.

Se per il 41enne non c'è stato nulla da fare, viste le gravi lesioni all'addome e al torace, l'amico è stato portato in ospedale al Cto per la ferita alla mano: non è in pericolo di vita ma preoccupa la ferita alla mano sinistra.

Già nelle ore successive al delitto e al ferimento, i militari sono riusciti a stanare gli autori della sparatoria. Così come i vigili del fuoco sono riusciti a trovare e a consegnare ai carabinieri una cartuccia inesplosa cal. 7,62x25 e due bossoli del medesimo calibro, sottoposti a sequestro.

Al momento l'arma utilizzata non è stata ritrovata. 

raj-baldev-190216-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • ... aaahhh, adesso si spiega.... caro Davide, i tuoi commenti non solo sono inutili ma anche irrilevanti, ai fini di valutazioni autoctone-di Torino o meno, comunque italiane... -, così come sterile è il tuo italiano... io ho viaggiato parecchio, ma nei paesi civili si rispettano leggi e regole, cose che la gran parte degli stranieri qua non fa-loro sì, ben oltre il codice penale che tu non conosci meglio dell'italiano!

  • L’assegno sociale lo ritiri tu .. barbone

  • Stufo, il livello dei tuoi commenti è sempre sterile e inutile, ogni volta sfiori ben oltre il codice penale. Sicuramente non sei di Torino se non conosci il cognome, legato alla metallurgia, non sono mio ma da mio nonno. Io sono nell'ambito di oleodotti. Se fabbrica in cui lavorano solo gli italiani, per te non è italiano solo perché il pacchetto azionario è in mano agli indiani, auguri a lavorare. Che mi trovo spesso con aziende rinnomate, che non riescono nemmeno accordare un cip all'estero, per questo i prodotti sono ottimi, .a le aziende falliscono/vendono. Ma qua sono stato già troppo a spiegare, viaggiate un po', che tutto il mondo è paese

  • Indiani del vecchio west

  • .... Richoglyone, a te ha già risposto F, ed è stato più educato di quanto la tua pur misera condizione si meriti... @Davide...solitamente evito sterili discussioni, ma supponendo di essere compreso nel tuo commento, ed augurandomi che tu perlomeno i tubi non li vada a comprare in nero, pur non ricevendo io assegni sociali o simili non mi stupirebbe che per colpa di quelli dai quali ti rifornisci fossero falliti commercianti italiani, finiti ad elemosinare la disoccupazione.... o magari quelli che sono stati assunti a condizioni peggiori sempre dai tuoi fornitori.... compra italiano, finché ce ne sono ancora....

  • Devo ricordare che abbiamo, come minimo, due stabilimenti grossi, a Torino, di cui i proprietari sono indiani. Una di esse, so di certo comprando da loro i tubi, ha circa 50 lavoratori, perlopiù italiani, tra cui anche ingegneri e periti. Prima di scrivere cose insensate, fatevi una riflessione interna, tanto di tempo mentre fate la fila per l'assegno sociale, ne avete.

  • richy , te invece porta via con te tutta la tua discendenza ... sei un poveraccio

  • Rispedirli in massa a casa loro subito !

  • E tu con loro.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Esplosione nel capannone: uomo ustionato in modo grave

  • Incidenti stradali

    Fuori strada con la bicicletta: atterrato elisoccorso, è grave in ospedale

  • Incidenti stradali

    Bimba nata dopo l'incidente: ore decisive, piccoli miglioramenti 

  • Cronaca

    La friggitrice prende fuoco, il fumo invade la pizzeria: paura clienti e personale

I più letti della settimana

  • Più 42 nuovi negozi e 600 addetti: Settimo Cielo è il parco commerciale più grande d’Italia

  • Investita da un’auto mentre attraversa la strada: donna morta

  • Investita all'ultimo mese di gravidanza: caccia al pirata della strada. Poi parto miracoloso in ospedale

  • Tragedia nell'azienda: morto un giovane ingegnere

  • Una città intera piange Mattia: aveva solamente sei anni

  • Brutto incidente in tangenziale: ragazza in ospedale, traffico paralizzato

Torna su
TorinoToday è in caricamento