Sparatoria dopo un litigio: un uomo è morto, un altro è ferito

Indagano i carabinieri

Il luogo dell'omicidio

Un uomo è morto, attorno alle 20 di questa sera, sabato 16 febbraio 2019, in strada del Porto a Carmagnola, lungo la statale, in direzione del Cuneese, a seguito di una sparatoria.

Stante una prima e sommaria ricostruzione dei fatti da parte dei carabinieri di Moncalieri, una dozzina di indiani stavano passando la serata assieme quando, all'improvviso, nasce un diverbio tra quattro di loro.

I primi due si mettono in macchina, gli altri due decidono di inseguirli anche loro in auto. Appena li hanno affiancati, ecco la scarica di proiettili.

Uno dei due, di 30 anni, è morto: troppo gravi le ferite a torace e addome. L'altro, invece, è stato portato d'urgenza in ospedale al Cto di Torino con la medicalizzata. E' ferito ad una mano, con il proiettile conficcato nel polso sinistro.

Sul posto sono arrivati i carabinieri, i vigili del fuoco e le ambulanze. 

I pompieri sono ora alla ricerca del bossolo. 

Al momento, strada del Porto è chiusa al traffico. In tutta la zona, i carabinieri stanno organizzando posti di blocco per cercare di braccare gli autori dell'omicidio.

+++NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO+++

Potrebbe interessarti

  • Pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Ragnetti rossi, come eliminarli in modo naturale

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Rimane appesa alla ringhiera del balcone poi cade nel vuoto: ragazza in gravi condizioni

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

  • Bambino esce in bici dal cortile della casa dei nonni e viene investito: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento