Olio taroccato in un negozio, scatta il sequestro

Il produttore risulta inesistente

Immagine di repertorio

Olio extravergine di oliva taroccato in un negozio situato nel mercato di piazza Santa Rita. E' quanto hanno scoperto nelle ultime ore i carabinieri del nucleo antisofisticazione (Nas) di Torino nel corso di un controllo ispettivo.

I militari hanno eseguito un campionamento di olio dichiarato in etichetta "extravergine d'oliva" ma dagli esami di laboratorio è emerso che l'olio conteneva valori di spettrofotometria e di acidità in quantità superiore a quella consentita: la conclusione è che si trattava di olio contraffatto.
Il titolare dell'esercizio commerciale è stato denunciato dai militari per il reato di acquisto di merce di dubbia provenienza. Le bottiglie di olio in questione sono state sequestrate.

Dopo il controllo, gli investigatori hanno individuato il fornitore che aveva venduto l'olio d'oliva al commerciante torinese, denunciandolo per frode in commercio, vendita di prodotti industriali con segni mendaci, commercio di olio risultato contraffatto e falsità materiale commessa dal privato.

I successivi accertamenti, compiuti dai carabinieri del Nas di Bari per risalire allo stabilimento di produzione che dall'etichetta risultava in Puglia, hanno evidenziato che il frantoio indicato in etichetta come produttore dell'olio contraffatto risultava inesistente.


  

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

  • Bagnet verd, la tipica salsa piemontese: assaggiatela coi tumin

  • Come combattere la piaga dei punti neri

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento