Il popolo granata piange Sauro Tomà, l'ultimo superstite del Grande Torino

A pochi giorni dalla morte di Mondonico

Sauro Tomà, aveva 92 anni

Il popolo granata è di nuovo in lutto, a distanza di pochi giorni dalla morte del "Mondo", Emiliano Mondonico.

Quest'oggi, martedì 10 aprile 2018, è morto Sauro Tomà. L'indimenticato difensore aveva 92 anni e per sempre sarà ricordato come l'ultimo campione di Superga, vista la scomparsa nel 2011 del portiere Renato Gandolfi.

Tomà (qui sotto in una foto dell'epoca, tratta dal sito del Toro Club a lui dedicato, ndr) era malato da tempo.

Nato a Rebocco, frazione di La Spezia, era approdato al Toro nel 1947 proprio dallo Spezia (sarebbe dovuta essere la riserva di Virgilio Maroso, ndr), vincendo gli scudetti nel 1947-48 e 1948-49, gli ultimi due scudetti di Valentino Mazzola e compagni, poi morti il 4 maggio del 1949 sulla collina di Superga in un tragico incidente aereo. 

Sauro Tomà2-2

Dopo il Toro, Tomà andò a giocare a Brescia e Bari, con cui appese le scarpe al chiodo nel 1955, a soli 30 anni per un problema al menisco.

Problema che, sei anni prima, gli salvò la vita. Perché Tomà doveva fare parte della squadra che sarebbe andata a Lisbona per giocare l'amichevole con il Benfica, risultata poi essere l'ultima gara della storia degli Invincibili.

Famosa la sua amicizia con "capitan Valentino". Dopo il ritiro, rimase a vivere a Torino, a "due passi" dal "suo" Filadelfia. Non ha mai smesso di partecipare a eventi pubblici a tinte granata, in particolar modo a quelli legati al Grande Torino. 

Nel corso della sua vita divenne anche scrittore. Il suo libro più famoso fu "Me Grand Turin", scritto per ricordare la sua avventura nella squadra granata.

La Città di Torino e il Torino Football Club, in collaborazione con la Fondazione Torino Musei, d’intesa con la famiglia Tomà, comunicano che la camera ardente del compianto Sauro Tomà, per onorare la memoria dell’ultimo degli invincibili del Grande Torino, sarà allestita presso la Sala del Senato di Palazzo Madama, in Piazza Castello a Torino, giovedì 12 aprile, dalle 10.30 alle 17.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento