Addio allo storico dirigente Fiat: è morto Gianluigi Gabetti, consigliere della famiglia Agnelli

Aveva 94 anni

Gianluigi Gabetti intervistato da Cristina Finocchi Mahne durante la trasmissione tv Watchdog

È morto nella notte di martedì 14 maggio Gianluigi Gabetti, storico uomo Fiat e a lungo braccio destro dell'avvocato Giovanni Agnelli, che aveva conosciuto a New York nel 1971. Il manager era nato a Torino il 29 agosto 1924. Per molti anni era stato l’uomo dei rapporti internazionali della famiglia Agnelli e della Fiat. 

Gabetti aveva iniziato la carriera alla Banca Commerciale Italiana (nel 1955 diventò vicedirettore della sede di Torino), poi era passato in Olivetti e proprio mentre lavorava per Olivetti corporation of America incontrò Gianni Agnelli che gli offrì di rientrare in Italia come direttore generale dell’Ifi, la holding finanziaria della famiglia di cui poco dopo diventò amministratore delegato e poi presidente dal 2003 al 2008.

È stato poi anche presidente di Exor e vicepresidente della Fiat dal 1993 al 1999. Gabetti, che aveva instaurato un forte legame di amicizia con Sergio Marchionne, negli anni ha ricoperto diversi incarichi tra cui la presidenza dell'associazione Lingotto Musica. 

I funerali di Gabetti, che ha trascorso gli ultimi anni di vita a Torino, si svolgeranno in forma privata. La messa di trigesima sarà pubblica e si svolgerà presso nella chiesa della Consolata.
  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento