Non accetta la sentenza del tribunale e minaccia di darsi fuoco

Salvato dai carabinieri

Immagine di repertorio

Due bottiglie piene di benzina, messe attorno al collo e legate con una cordicella. Minacciando, a più riprese di farla finita, aprendole per poi darsi fuoco.

Si è presentato così, questa mattina, mercoledì 9 ottobre 2019, un 74enne residente a Grugliasco, davanti all'ingresso del tribunale di Torino, tra corso Vittorio Emanuele II e via Giovanni Falcone.

Una situazione che è stata vista da diverse persone, compresi alcuni carabinieri, che hanno immediatamente cercato il dialogo con l'uomo, provando a farlo rinsavire dal gesto estremo.

Ai militari, il 74enne ha spiegato come quella fosse una protesta per la sentenza emessa da un giudice al termine di un processo per una eredità contesa. 

Fermato dai carabinieri, è stato poi sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio all'ospedale Mauriziano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Lotto, centrate due quaterne nello stesso paese: valgono 240mila euro

  • Scontro fra tre veicoli, uno travolge un ciclista: muore sotto gli occhi della moglie

Torna su
TorinoToday è in caricamento