Picchiata, violentata e minacciata di morte da 13 anni: arrestato il marito

"Non l'ho mai denunciato per paura di ritorsioni"

Immagine di repertorio

Per anni ha picchiato la moglie. In casa come per strada. Così come è accaduto lo scorso venerdì, 29 giugno 2018, nel quartiere di Mirafiori Sud. 

Una lite iniziata in casa e conclusa per strada, con una donna di nazionalità albanese di 34 anni che finalmente ha avuto il coraggio di denunciare il marito, connazionale e coetaneo. 

La pattuglia della Squadra Volante ha prestato le prime cure alla donna, visibilmente sotto shock e con ferite di varia natura, soprattutto a testa e gambe: trasportata in ospedale, è stata giudicata guaribile in 15 giorni.

Arrestato nella sua abitazione l’autore dell’aggressione, alla presenza dei quattro figli, tutti minori, della coppia. 

"Sono tredici anni che mi picchia, violenta e tratta male. Non ho mai denunciato per paura di ritorsioni sui miei familiari e sui miei figli. Mi ha sempre minacciato di morte", ha detto la donna agli agenti.

L'uomo è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia: per la donna sono state avviate le procedure previste dal Protocollo Eva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento