Picchiata, violentata e minacciata di morte da 13 anni: arrestato il marito

"Non l'ho mai denunciato per paura di ritorsioni"

Immagine di repertorio

Per anni ha picchiato la moglie. In casa come per strada. Così come è accaduto lo scorso venerdì, 29 giugno 2018, nel quartiere di Mirafiori Sud. 

Una lite iniziata in casa e conclusa per strada, con una donna di nazionalità albanese di 34 anni che finalmente ha avuto il coraggio di denunciare il marito, connazionale e coetaneo. 

La pattuglia della Squadra Volante ha prestato le prime cure alla donna, visibilmente sotto shock e con ferite di varia natura, soprattutto a testa e gambe: trasportata in ospedale, è stata giudicata guaribile in 15 giorni.

Arrestato nella sua abitazione l’autore dell’aggressione, alla presenza dei quattro figli, tutti minori, della coppia. 

"Sono tredici anni che mi picchia, violenta e tratta male. Non ho mai denunciato per paura di ritorsioni sui miei familiari e sui miei figli. Mi ha sempre minacciato di morte", ha detto la donna agli agenti.

L'uomo è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia: per la donna sono state avviate le procedure previste dal Protocollo Eva. 

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Funghi, come raccoglierli in sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento