Blitz della Polizia Municipale nella casa per appuntamenti con le bambole robot

Contestato l’esercizio abusivo dell’attività di affittacamere

 Da LumiDolls, la prima casa d’appuntamenti con bambole robot in Italia, sono entrati gli agenti della polizia municipale e i tecnici dell’ufficio di igiene dell’Asl. 

Dai controlli è emerso che l’attività di ospitalità non sarebbe a norma di legge: si tratta di esercizio abusivo dell’attività di affittacamere e i titolari verranno diffidati dal continuare. Una questione di autorizzazioni che regolano il sistema di affittacamere.

Insieme agli agenti della polizia municipale sono arrivati a Mirafiori anche gli ispettori Asl per verificare gli aspetti sanitari e la gestione della pulizia delle bambole.     

In serata è attesa la replica dei gestori.

+++NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO+++

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel palazzo del centro cittadino: uomo si uccide gettandosi nel vuoto

  • Ventiquattro ore dopo, nuovo dramma in autostrada: morto un 26enne

  • Scende dall'auto dopo un incidente e viene travolto da un'altra vettura: morto

  • Il vento fa sobbalzare l'auto, la conducente perde il controllo: vettura finisce fuori strada

  • Raffica di vento fa crollare una porzione di muro condominiale: strada chiusa al traffico

  • La tempesta Ciara su Torino e le valli: decine di interventi dei vigili del fuoco e voli cancellati

Torna su
TorinoToday è in caricamento