Nel ristorante, cameriere, cuoco e lavapiatti erano "in nero": multa per l'imprenditore

Anche anomalie contabili e amministrative

Immagine di repertorio

Quattro lavoratori in nero, di cui uno addirittura senza permesso di soggiorno. E' quanto hanno scoperto, nei giorni scorsi, gli agenti della Guardia di Finanza di Torino durante un controllo in un ristorante giapponese nelle vicinanze di corso Cosenza.

Appena i finanzieri hanno varcato la soglia del locale, tra la cucina e la sala è stato un vero "fuggi fuggi" di persone, per evitare di avere guai. 

Ma tutti sono stati fermati e identificati. I quattro - di nazionalità filippina, cinese e pakistana - venivano impiegati in varie mansioni: cameriere, cuoco e lavapiatti. Senza coperture assicurative e assistenziali. 

Durante i controlli, sono emerse anche anomalie contabili ed amministrative, ora al vaglio dei militari.

Il titolare del ristorante, un 40enne di origini cinesi, rischia ora sanzioni per 10mila euro e la sospensione dell’attività: nei giorni successivi al controllo, tutti i dipendenti sono stati regolarizzati, sotto ogni punto di vista.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

Torna su
TorinoToday è in caricamento