Nel ristorante, cameriere, cuoco e lavapiatti erano "in nero": multa per l'imprenditore

Anche anomalie contabili e amministrative

Immagine di repertorio

Quattro lavoratori in nero, di cui uno addirittura senza permesso di soggiorno. E' quanto hanno scoperto, nei giorni scorsi, gli agenti della Guardia di Finanza di Torino durante un controllo in un ristorante giapponese nelle vicinanze di corso Cosenza.

Appena i finanzieri hanno varcato la soglia del locale, tra la cucina e la sala è stato un vero "fuggi fuggi" di persone, per evitare di avere guai. 

Ma tutti sono stati fermati e identificati. I quattro - di nazionalità filippina, cinese e pakistana - venivano impiegati in varie mansioni: cameriere, cuoco e lavapiatti. Senza coperture assicurative e assistenziali. 

Durante i controlli, sono emerse anche anomalie contabili ed amministrative, ora al vaglio dei militari.

Il titolare del ristorante, un 40enne di origini cinesi, rischia ora sanzioni per 10mila euro e la sospensione dell’attività: nei giorni successivi al controllo, tutti i dipendenti sono stati regolarizzati, sotto ogni punto di vista.

Potrebbe interessarti

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

  • Auto sui binari del tram

  • Vuoi diventare una persona mattiniera? 6 consigli per un risveglio al top

I più letti della settimana

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

  • Moto si scontra con un motocarro: il centauro muore in breve tempo

  • Cade dal balcone di casa: muore appena arrivata in ospedale

  • Due torinesi muoiono in un incidente negli Stati Uniti: investiti da un tir dopo la caduta in moto

  • Trovato morto nella sua auto nei campi: si è sparato un colpo di fucile

Torna su
TorinoToday è in caricamento