Ladri all'opera mentre è in corso la partita della Juve: un denunciato

Si cerca un complice

Immagine di repertorio

Mentre in campo, all'Allianz Stadium, domenica 19 maggio 2019, si stava giocando la partita fra la Juve e l'Atalanta, finita poi 1-1, fuori dallo stadio, gli agenti del Pronto Intervento della polizia locale di Venaria sono stati attratti dagli antifurti di due auto: una Mercedes ed una Range Rover.

Due auto che sono state prese di mira da una banda di ladri, in azione nella zona fra corso Alessandria, via Castagneri e via Casagrande.

I civich sono ancora riusciti a vedere due ladri mentre stavano provando a rubare uno zaino. I "topi d'auto" sono poi fuggiti per via Castagneri, per provare a seminare gli agenti ed evitare guai peggiori. Uno di loro ha provato a nascondersi dietro a una Lancia Ypsilon, parcheggiata in modo piuttosto singolare: in doppia fila, come se fosse pronta a darsi alla macchia. Dentro alla Ypislon, gli agenti hanno trovato tre donne, di cui due minorenni.

Il ladro fermato è stato trovato con la mano sanguinante: "Mi sono picchiato con uno zingaro", ha detto un 47enne di Torino, già noto alle forze dell'ordine per diversi precedenti per furto, prostituzione, minacce e percosse. Una frase a cui non hanno creduto gli agenti, che così lo hanno portato in comando, per poi denunciarlo con l'accusa di furto aggravato. 

Lunedì mattina, 20 maggio 2019, gli agenti sono tornati in zona per verificare la presenza di telecamere. E gli occhi elettronici hanno chiarito la dinamica dei fatti: i ladri sono arrivati a bordo della Ypsilon, con i due maschi che sono subito scesi per andare a spaccare i vetri della Mercedes e della Range Rover, per rubare alcune borse e uno zaino. Con le tre donne a fare da palo: la loro posizione è al vaglio della municipale.

Tutta la refurtiva è stata recuperata e restituita ai proprietari al termine della partita. Le indagini proseguono per riuscire ad identificare il secondo ladro, riuscito nell'impresa di fuggire. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

Torna su
TorinoToday è in caricamento