Il parroco è a celebrare messa. E i ladri fanno "visita" alla sua abitazione: rubate le offerte

E i soldi personali del prete

La parrocchia di Vaie

Per i ladri, una casa vale l'altra. E non importa se quella "prescelta" appartenga ad un prete.

Come quella di don Roberto Bertolo, parroco di Vaie, violata nella giornata di domenica, 8 settembre 2019, mentre lui era a celebrare la Santa Messa al Lajetto, frazione di Condove.

Una dozzina di chilometri. Una ventina di minuti in auto. Tempi che quasi certamente i ladri hanno cronometrato, probabilmente dopo giorni e giorni di appostamenti. 

E mentre don Roberto era impegnato a celebrare la funzione religiosa, i ladri hanno messo sottosopra l'appartamento, rubando in particolar modo le offerte dei fedeli e il denaro del sacerdote.

I "topi d'appartamento" sono entrati nella canonica sfruttando la porta del cortile. Quella che si affaccia sul campo sportivo. Poi, una volta dentro alla sagrestia, hanno posizionato un secchio che si usa normalmente per fare le pulizie per evitare di rimanere intrappolati dentro.

Quando è arrivato a casa, don Roberto ha trovato, gettati a terra, i paramenti sacerdotali e tutti gli sportelli aperti. 

Immediata la denuncia ai carabinieri, che ora indagano sull'accaduto. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Scossa serale di terremoto: avvertita dalla popolazione, ma nessun danno

Torna su
TorinoToday è in caricamento