Il cellulare suona e "tradisce" il giovane in fuga dai carabinieri

Ora rischia una denuncia

Immagine di repertorio

Quando ha visto i carabinieri al posto di blocco che gli intimavano di fermarsi, perché stava percorrendo la strada in scooter ma con le luci spente, un ragazzo di Rivalta ha provato a fuggire.

E' successo lunedì scorso, 11 marzo 2019. 

Di qui un lungo inseguimento per le vie della cittadina, fino a quando il giovane non ha abbandonato il motorino, fuggendo per i campi. 

Ma nella fuga, ha perso il cellulare che, poco dopo, ha iniziato a suonare: era la madre del ragazzo, del tutto ignara di cosa stesse accadendo ma, probabilmente, in pensiero per il giovane che ancora non aveva fatto ritorno a casa.

I militari, a quel punto, rispondono al cellulare e raccontano l'accaduto alla donna. E ora per il giovane sono guai seri: oltre alla multa perché il mezzo era senza assicurazione, rischia la denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • La mamma ti apre il c$#o

  • La mamma ti vuole bene

  • Bel elemento...

Notizie di oggi

  • Salute

    Miracolo in ospedale: arriva con un dardo che gli buca cuore e polmone, viene salvato

  • Cronaca

    Tragedia nell'azienda: morto un giovane ingegnere

  • Cronaca

    Paura in carcere: ergastolano convocato per un provvedimento prende a forbiciate un agente

  • Cronaca

    Aggredisce un poliziotto e con un morso gli strappa un pezzo di dito: arrestato

I più letti della settimana

  • Investita da un’auto mentre attraversa la strada: donna morta

  • Folgorato mentre ripara la macchina del caffè nel ristorante: morto

  • Suicidio negli uffici comunali: dipendente si getta dal terzo piano

  • Una città intera piange Mattia: aveva solamente sei anni

  • Ragazzo investito da un treno, è morto: ferrovia interrotta

  • Prodotti mal conservati, chiusa la macelleria del Mercato Centrale

Torna su
TorinoToday è in caricamento