Hanno un incidente e scappano via: i carabinieri li trovano e scoprono essere due pusher

Dopo aver distrutto auto e arredi comunali

Immagine di repertorio

Prima hanno un incidente, arrecando danni anche ad altri veicoli e ad arredi urbani. Poi fuggono via, tentando di far perdere le loro tracce. Ma i carabinieri non solo li trovano ma scoprono anche come fossero dei pusher.

E' quanto successo lunedì scorso, 5 novembre 2018, a Pont Canavese.

I carabinieri di Cuorgnè, avendo ottenuto una dettagliata descrizione dell'auto da parte di alcuni testimoni, riescono a individuarli nella vicina Cuorgné, in piazzale Resistenza.

A bordo c'erano un 21enne italiano di Borgiallo, il conducente dell'auto, e il suo amico, un rumeno di 20 anni.

La successiva perquisizione domiciliare presso l’abitazione dei due giovani ha consentito ai militari di rinvenire e sequestrare, a casa del primo, 2 grammi di marijuana e materiale per il confezionamento della sostanza. A casa del secondo, invece, altri 11 grammi di marijuana suddivisa in tre dosi, un grammo di cocaina, un bilancino elettronico e materiale per il confezionamento della droga. A casa del giovane rumeno i carabinieri hanno anche rinvenuto una sciabola di dotazione militare detenuta illegalmente.

E così è scattata la denuncia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Per il borgiallese è scattata anche una denuncia per guida in stato di ebbrezza e per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. Nei confronti del rumeno è scattata anche una denuncia per detenzione abusiva di armi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Segate-li

  • ammazza quante denunce...denuncia per questo, denuncia per quello. Chissà chi pagherà i danni. Forse se non avessero pagato qualche tassa al governo italiana se la sarebbero vista peggio.

  • Gemellaggio Italia rumerda

  • occorre far mangiare tutto quello che si è trovato, se poi vanno in crisi di salute... pazienza abbiamo salvato il suo cliente sicuramente la merce era "troppo buona".

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio all'ex Moi: trovato uomo con il cranio fracassato

  • Cronaca

    Spari in piazza: rapinato un furgone portavalori, ferita una guardia giurata

  • Cronaca

    La droga entra ed esce dal bar: nuovo provvedimento di chiusura, stavolta per un mese

  • Cronaca

    "Ho ucciso mio figlio con un cavo", ma per l'autopsia è morto per arresto cardiaco

I più letti della settimana

  • Follia in centro città: ferito un uomo con tre colpi d'accetta, aggressore in fuga

  • Spari in piazza: rapinato un furgone portavalori, ferita una guardia giurata

  • Nuvole su Torino, è attesa la neve

  • "Costretta ad assistere ai rapporti sessuali della mamma": donna e suo amante a processo

  • Colta da un malore in casa, mamma muore tre ore dopo: indagati sanitari dell'ambulanza e medico del pronto soccorso

  • Soffoca il figlio con un cavetto del computer poi chiama i carabinieri: “Venite a prendermi”

Torna su
TorinoToday è in caricamento