Prendono fuoco i locali parrocchiali: un migrante rimane intossicato

Evacuata l'area

I vigili del fuoco in azione a Montalto Dora

Momenti di paura, questa notte, domenica 9 dicembre 2018, nelle vicinanze dell'oratorio della chiesa parrocchiale "Sant'Eusebio Vescovo" di via Ivrea 2 a Montalto Dora.

Attorno alla mezzanotte, i residenti hanno sentito odore di fumo provenire dai locali parrocchiali, una palazzina attigua all'oratorio dove sono ospitati una trentina di migranti, tutti fra i 18 e i 30 anni.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco di Castellamonte, Ivrea e Torino, con i pompieri che hanno fatto evacuare i locali ed hanno soccorso un migrante, di 23 anni, rimasto intossicato.

Subito stabilizzato, è stato poi trasportato in ospedale a Ivrea con un'ambulanza della Croce Rossa e in queste ore il personale sanitario valutava il trasferimento in camera iperbarica all'Otip di via Pola a Torino: le sue condizioni non destano particolari apprensioni.

Le cause dell'incendio, tempestivamente spento dai pompieri, sono al vaglio dei carabinieri della compagnia di Ivrea.

Per qualche ora, i migranti sono rimasti nel cortile dell'oratorio, visto che tutte le stanze erano invase dal fumo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • L'ex miss Italia e madrina di Torino 2006 investita: necessario intervento al naso

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento