Usato come bancomat per 10 anni, la vittima: “Non ho denunciato per paura”

Arrestati i due truffatori

Immagine di repertorio

Entrambi i protagonisti sono stati assolti da ogni accusa

La notizia originaria

Da dieci anni un pensionato celibe di 76 anni di Fenestrelle era diventato il “centro prelievi” di due balordi che lo minacciavano se non avesse consegnato loro del denaro. Grazie alla segnalazione di alcuni compaesani per l’uomo è terminato un incubo e i due malviventi sono stati arrestati. Si tratta di due marocchini, uno 52enne di Porte e l’altro 57enne di Pinerolo.

Venerdì 13 luglio 2018, alle 10.50 circa, i Carabinieri della Stazione di Fenestrelle hanno arrestato in flagranza i due marocchini. I militari, dopo aver ricevuto da parte di alcuni cittadini del paese la segnalazione che l’anziano era di frequente avvicinato da tali due individui sospetti, hanno pedinato l’uomo notando che mentre questi era in giro per Fenestrelle è stato avvicinato dai due uomini che gli hanno chiesto quanti soldi oggi avrebbe dato loro. L’anziano ha estratto dalla sua tasca 50 e li ha consegnati ai due rapinatori che sono stati immediatamente bloccati e arrestati con l’accusa di rapina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sentito dai Carabinieri l’anziano ha riferito di essere vittima di tali condotte da circa dieci anni, di essere stato avvicinato dai due uomini in strada e, dietro minaccia per la sua incolumità, costretto a consegnare ripetutamente tali somme di denaro e di non aver mai denunciato per paura di ritorsioni. I due sono stati tradotti al carcere di Torino.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

  • Cirio firma l'ordinanza: "Da lunedì i supermercati potranno vendere cancelleria"

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Tragedia in farmacia: stramazza a terra mentre è in attesa di comprare le medicine

Torna su
TorinoToday è in caricamento