Viene espulso dopo una denuncia perché irregolare: va in Albania, si sposa e torna in Italia

Arrestato dalla polizia

Immagine di repertorio

Solamente a fine ottobre era stato accompagnato alla frontiera dagli agenti del commissariato San Secondo perché espulso, visto che non era in regola con il permesso di soggiorno, di cui era sprovvisto. Ma anche perché era stato denunciato per il possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. 

Dopo essere ritornato in Albania, un 21enne si era poi sposato con una donna italiana, modificando così il suo cognome dalle autorità albanesi e ottenendo il rilascio di un nuovo passaporto.

Qualche giorno fa, gli agenti lo hanno fermato quasi per caso, insospettiti dalla somiglianza con quell'uomo che avevano denunciato solo otto mesi prima.

Dai successivi controlli è emerso come il giovane fosse proprio la persona denunciata e non un sosia: e così è scattato l'arresto.

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

Torna su
TorinoToday è in caricamento