Scontri in Piazza Santa Giulia, mistero risolto: si affrontarono due gruppi di ultras

Emessi 11 Daspo dal Questore

Immagine di repertorio

Non è più un mistero quanto accaduto in piazza Santa Giulia il 14 ottobre 2017. E’ stato accertato che la violenta rissa scoppiata in piazza era un regolamento di conti tra due sodalizi rivali di ultras del Torino F.C. riguardante la gestione del tifo organizzato. Per questo nelle ultime ore il Questore di Torino Francesco Messina ha emesso 11 provvedimenti di Divieto di accesso alle manifestazioni sportive (di cui 9 aggravati dall'obbligo di presentazione a un ufficio di polizia in concomitanza temporale con le manifestazioni vietate) nei confronti di alcuni appartenenti ai due sodalizi rivali per un periodo da quattro a sette anni, in relazione alla gravità delle condotte ed alla pericolosità sociale dei destinatari.

La ricostruzione dell’accaduto

Alle 00.30, di sabato del 14 ottobre 2017, un gruppo di tifosi del Torino F.C., appartenente al sodalizio ultrà “Banda Bayer” molti dei quali travisati con sciarpe e indossanti abiti di colore scuro, prendeva parte ad un violentissimo scontro con altri ultras appartenenti al sodalizio rivale “Ultras Granata”. I rivali armati di bastoni e cinghie durante gli scontri si sono anche lanciati numerosi corpi contundenti, tra cui sedie e tavolini, prelevati dagli esercizi commerciali della piazza.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

Torna su
TorinoToday è in caricamento