Nella valigia ha nascosto i coralli presi a Cuba: ora rischia una pesante multa

Fermata dai finanzieri

I coralli sequestrati alla 60enne torinese

"Non sapevo fosse una cosa vietata", ha detto una 60enne torinese agli uomini della Guardia di Finanza della Compagnia di Caselle e ai funzionari doganali in servizio allo scalo aeroportuale subalpino "Sandro Pertini", dopo averla fermata perché all’interno della sua valigia aveva anche una ventina di coralli del tipo “scleractinia spp”.

La donna era appena tornata da un viaggio da Cuba, più precisamente dalla capitale L'Avana, portando con sé quei coralli, come souvenir della vacanza.

L’attività di controllo rientra nell’ambito del dispositivo volto al contrasto dell’importazione illegale di specie di flora e fauna selvatiche, tutelate dalla convenzione di Washington, tra le quali rientrano i coralli.

Ora la donna rischia sanzioni fino a 15mila euro.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Funghi, come raccoglierli in sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Due auto e una moto si scontrano: feriti i tre conducenti, strada chiusa

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento