Controlli di polizia e Gtt a bordo del "solito" tram: arresti, multe ed espulsioni

Tanti i "portoghesi"

Immagine di repertorio

Sono ben 550 i passeggeri controllati dagli agenti del commissariato Barriera Milano nella serata di martedì 19 novembre 2019 - assieme ai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine, delle unità cinofile della polizia e in collaborazione con Gtt - a bordo della linea tramviaria "4". 

Il personale di Gtt ha elevato sanzioni per 74 passeggeri, tutti sorpresi o con titoli di viaggio non idonei o del tutto privi.

Un cittadino senegalese di 29 anni ha fatto cadere a terra un pacchetto di sigarette dopo essere stato controllato dal personale Gtt. Ma un agente lo ha visto ed ha voluto capire a fondo se quella fosse stata una caduta accidentale o voluta: dentro c'erano ben 30 dosi di stupefacente fra cocaina, crack ed eroina. Il 29enne è stato così arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Un secondo arresto, per resistenza a pubblico ufficiale, nei confronti di un 23enne marocchino - irregolare sul territorio nazionale, con precedenti specifici - che alla richiesta dei documenti da parte degli agenti di polizia, ha dato in escandescenza.

Multa, invece, per un maliano ed un nigeriano, trovati in possesso di sostanze stupefacente per uso personale. Infine, per un senegalese ed un egiziano, irregolari sul territorio nazionale, sono in corso le procedure per la loro espulsione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Precipita dal quarto piano mentre fa lavori in casa: morto dopo l'arrivo in ospedale

  • Moto trovata in un fosso a bordo strada: centauro morto nonostante i soccorsi

  • Perde il controllo dell'auto che invade la corsia opposta: scontro frontale, ragazzo grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento