Dopo 12 anni chiude il centro d'accoglienza migranti

Decisione del sindaco

Il centro Fenoglio di Settimo Torinese

Sono gli ultimi giorni di operatività per il centro di transito "Teobaldo Fenoglio" di via De Francisco 120 a Settimo Torinese. 

La convenzione con la Croce Rossa - che l'ha gestito sino ad ora alla pari di tutte le attività che vengono svolte all'interno - scadrà il prossimo 30 aprile 2019 e il sindaco di Settimo, Fabrizio Puppo, ha già chiesto alla Prefettura che non venga rinnovata la convenzione. 

A oggi sono presenti 123 migranti, tra cui 76 persone respinte dalla polizia frontaliera al confine con la Francia. 

Il primo cittadino, che a fine maggio proverà ad essere rieletto, ma senza l'appoggio del Pd, ha spiegato come non sia una decisione "contro i migranti" ma contro il governo Lega-Movimento 5 Stelle "che ha reso gli hub molto simili a dei centri di identificazione ed espulsione", ed essendo contrario a questa politica, ha deciso per chiedere la cessazione del contratto, con la Croce Rossa che ha scoperto la notizia solo da una decina di giorni. 

La prossima settimana, lo stesso Puppo incontrerà la Croce Rossa per spiegare il futuro del Fenoglio, precisando come "tutte le attività saranno salvaguardate. A partire dallo Sprar".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento