Cavallo trovato ferito e denutrito in una baita: forse è stato anche seviziato

Indagano carabinieri e Asl To4

Il cavallo trovato nella baita a Corio

Denutrito, ferito sul corpo e sulle quattro zampe. Accasciato a terra, all'interno di una vecchia baita, del tutto diroccata, in località Piano Audi, a 1.150 metri, sopra Corio Canavese.

Il cavallo Apollo solo per un miracolo è stato ritrovato, qualche giorno fa, dalle guardie zoofile volontarie dell'Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali). Un esemplare bianco, di circa 20 anni, ancora relativamente giovane, visto che questi animali hanno una aspettativa di vita tra i 25 e i 30 anni. 

Ed è grazie a loro se avrà un futuro, visto che è stato poi trasportato - assieme ai carabinieri di Corio - al "Rifugio del Cane Vagabondo" a Barbania, dove è ora accudito dal personale della struttura e sottoposto ad un ciclo di cure antibiotiche.

Nelle scorse ore è stato ascoltato l'allevatore di Corio proprietario del cavallo e che agli investigatori ha dichiarato di averne perso le tracce qualche tempo fa, non riuscendo più a trovarlo.

Una versione che non convince del tutto gli inquirenti e che ora stanno cercando di andare a fondo di questa vicenda, anche con l'ausilio del Servizio Veterinario dell’Asl To 4 di Ciriè. Anche perché il cavallo potrebbe essere stato addirittura seviziato.   

La drammatica vicenda di Corio riporta alla mente quanto accaduto in strada Bellacomba nel mese di marzo, quando era stato trovato, in quella circostanza morto, un cavallo, mutilato - con tanto di genitali tagliati e gli occhi cavati - e abbandonato.

I carabinieri di Leini, quella volta, riuscirono a denunciare il proprietario, un 63enne di Torino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Cirio firma l'ordinanza: "Da lunedì i supermercati potranno vendere cancelleria"

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Il virus si è portato via Franco il Baffo: la cittadina in lacrime per lo storico vigile, politico e sportivo

Torna su
TorinoToday è in caricamento