Armi da guerra e munizioni nascoste in casa: arrestato

Trovate anche piantine di cannabis

Armi e munizioni sequestrate dall'Arma

Armi da guerra, munizioni e piante di cannabis. Questo hanno trovato e sequestrato i carabinieri di Castellamonte ad un 41enne di Castelnuovo Nigra, già noto alle forze dell'ordine, arrestato per possesso illegale di arma da guerra e di arma clandestina. 

Nel corso di una perquisizione domiciliare, avvenuta qualche giorno fa, il 41enne è stato trovato in possesso di un’arma da guerra, più precisamente un moschetto automatico calibro 9 parabellum, ed una cartuccia cal. 9 parabellum. Nascosta all’interno di un camino, è stata trovata anche un’arma clandestina, un "Pen Gun" cal.22 con all’interno una cartuccia.

Non solo. I militari, hanno anche trovato - e sequestrato - 163 cartucce cal. 22 ed un fucile da caccia privo di matricola, la cui detenzione non era mai stata denunciata, e tre piante di cannabis lunghe circa 80 cm ciascuna.

Il 41enne è stato anche denunciato per "detenzione abusiva di armi comuni e munizionamento" e per "coltivazione di sostanze stupefacenti".

L'uomo ora si trova ai domiciliari, con obbligo di presentarsi ai carabinieri di Castellamonte due volte al giorno, come disposto dal giudice per l'indagine preliminare di Ivrea.

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Sei bersagliato dalle punture di zanzara? Sette motivi per cui preferiscono proprio te

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento