Armato minaccia un imprenditore: “Assumi mio fratello”, 48enne denunciato

Si è finto commissario di polizia

Il materiale sequestrato a casa dell'uomo

Mercoledì sera, 24 ottobre, un dirigente di una società di Bosconero ha denunciato ai militari che poco prima un sedicente commissario di polizia – unità antidroga - si era presentato armato di pistola (a salve – scacciacani) e aveva minacciato i titolari di avviare indagini sulla ditta nel caso in cui non avessero assunto il fratello gemello di cui lasciava il curriculum.

Dopo la denuncia il finto commissario è stato invitato da uno dei titolari della ditta, su consiglio dei carabinieri, a ritornare nell’azienda per definire i dettagli dell’assunzione. All’appuntamento si sono presentati anche i militari che hanno bloccato l’uomo. La successiva perquisizione dell’uomo e della sua abitazione ha permesso di sequestrare 1 pistola scacciacani marca Bruni, mod. 92/fs cal. 8 mm., 1 scatola pallini Victory, cal. 8 mm, 1 tirapugni, 1 mazza da baseball, 1 coltello modello Rambo e 3 tesserini plastificati (falsi) con la foto e le generalità dell’indagato riportante la dicitura “Unità antidroga polizia di stato”.

Infine i carabinieri della stazione di Castiglione Torinese hanno denunciato l’uomo in stato di libertà per tentata estorsione e usurpazione di titoli. E’ un 48enne residente a Castellamonte che, da successivi accertamenti, è risultato affetto da “sindrome bipolare” ed è in cura.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

Torna su
TorinoToday è in caricamento