Momenti di apprensione in paese: 16enne finge di perdersi per attirare l’attenzione di un ragazzo

Dispiegamento di forze dell’ordine

Immagine di repertorio

 “Volevo attirare l’attenzione di un ragazzo”. Con questa giustificazione una 16enne ha spiegato il gesto compiuto nella serata di martedì 25 settembre.

La giovane ha messo in allarme diverse persone tra familiari, carabinieri e vigili del fuoco, quando ha chiamato proprio questi ultimi per lanciare l'allarme dicendo di essersi persa tra le campagne di Borgofranco. Un avvertimento non vero perché alle 3.30 di mercoledì 26 settembre è stata rintracciata in un’abitazione a Ivrea grazie alla localizzazione del suo cellulare. 

Per diverse le ricerche sono state dirette, invano, nelle campagne di Borgofranco dove la 16enne diceva di essersi perduta. Solo quando è stato riattivato il cellulare è stato possibile localizzare il dispositivo e con questo anche la giovane che sta bene, ma ora rischia una denuncia per procurato allarme.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

Torna su
TorinoToday è in caricamento