Emergenza smog, prosegue il blocco dei veicoli euro5 diesel e benzina euro1

Cosa prescrive l’ordinanza sul riscaldamento

Immagine di repertorio

Mercoledì 9 gennaio, per il 13° giorno consecutivo, la presenza di micropolveri nell’aria di Torino ha superato il limite d’attenzione di 50 mcg/mc. La soglia di 50 microgrammi viene indicata dall’Unione europea come limite oltre il quale possono verificarsi effetti negativi sulla salute delle persone. L’accordo di Bacino padano stipulato dalle regioni del Nord Italia e dalle maggiori città della Pianura Padana, adottato dalla Città Metropolitana di Torino, prevede che dopo dieci giorni consecutivi di valori oltre soglia scatti il livello rosso delle limitazioni del traffico.

Blocco auto, dettagli

Le automobili euro5 diesel (immatricolate prima del 1 gennaio 2013) ed euro1 benzina dovranno dunque restare ancora ferme fino a lunedì 14 gennaio. Il livello rosso delle misure emergenziali antismog sarà in vigore dalle 8 alle 19 per le automobili e in orario 8,30-14 e 16-19 per i veicoli per il trasporto merci. Il fermo di euro5 diesel ed euro 1 benzina si aggiunge alle limitazioni permanenti e a quelle indicate dal primo livello d’emergenza: mezzi a benzina, diesel, gpl e metano, ciclomotori e motocicli con classe emissiva euro0 non possono circolare tutti i giorni nelle 24 ore. Dalle 8 alle 19 non possono circolare i diesel euro 1,2, 3 e 4; orario diverso, a parità di omologazioni, per i veicoli per il trasporto merci: 8,30-14 e 16-19. E' vietato anche tenere acceso il motore durante la sosta.

Il blocco riguarda Torino e gli 11 Comuni della cintura: Beinasco, Borgaro Torinese, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, San Mauro Torinese, Settimo Torinese, Venaria Reale.

Per lo stesso periodo sono invece attive le limitazioni del semaforo arancione (diesel fino a Euro 4, con gli stessi orari indicati sopra) nei Comuni di Alpignano, Caselle Torinese, Chivasso, Druento, Ivrea, Lienì, Mappano, Pianezza, Volpiano, Carmagnola, Chieri, Cambiano, Candiolo, Carignano, La Loggia, Rivalta di Torino, Santena, Trofarello e Vinovo.

Cosa prescrive l’ordinanza sul riscaldamento

Le misure indicate dal Dgr della Regione Piemonte, accolte dalla ordinanza numero 67/2018 del Comune, non riguardano soltanto la circolazione veicolare: quali misure permanenti, ai punti 1.6 e 1.7 dell’ordinanza viene indicato “l’obbligo di utilizzare …nei generatori di calore apellets di potenza termica nominale inferiore ai 35 kW, pellets che siano realizzati con materiale vegetale prodotto dalla lavorazione esclusivamente meccanica di legno vergine e non contaminati da inquinanti” e il divieto di combustione all’aperto del materiale vegetale nel periodo compreso tra il 1 novembre e il 31 marzo. Con il livello rosso, il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) si estende a quelli aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle. Sempre in relazione al riscaldamento, a partire dal livello arancio si introduce “il limite a 19°C (con tolleranza di 2°C) per le temperature medie negli edifici pubblici - fatta eccezione per le strutture sanitarie -, nelle abitazioni, negli spazi ed esercizi commerciali; in questi ultimi spazi è obbligatorio tenere chiuse le porte che comunicano con l’esterno”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (17)

  • Dove sono situate le centraline di rilevamento a Torino visto che non ne ho ancora visto una??????? Se mi date l'indirizzo sono curioso di vedere come è fatta.

  • Si da la colpa sempre alle auto private, ma quando si circola per Torino, alcuni mezzi pubblici andrebbero bloccati immediatamente. Poi, non dimentichiamoci degli inceneritori. I 5 stelle avevano promesso in campagna elettorale lo spegnimento solo che si sono accorti dopo che un contratto vincola sino al 2032 (dato reperibile in rete del 21/12/2018). I dati non si trovano da nessuna parte e poi anche se li pubblicano daranno veritieri?

  • Ma non li pubblicano .... i valori non gli conviene

  • Ieri ero a Torino per una visita al regina Margherita per mia figlia e dalla finestra si vedeva piazza Polonia e il corso di cui non conosco il nome ma di veicoli 0 1 2 3 4 5 ne sono passati a volontà. I civic dove si trovavano..... Bello parlare di inquinamento...

  • ...e per le auto be.... ci vuole poco a costruire un filtro usa e getta da montare sullo scarico a basso costo tito i filtri gas a 20 euro.... ma come si sa se si producono filtri le auto non si vendono....

  • ...le stufe a pallets dovrebbero lavorare in pirolisi....ma non è cosi se non viene fatta una manutenzione regolare e costante... mentre per i vechi condomini be quei pochi amministratori ladri ficnhe si po tenere il gasolio si ruba a gogo sule fatture aumentate del 10 15% sui poveri condomini

  • ....le centrali tecnicamente dovrebbero avere in cisterne presurizzate organico che in fase di deterioramento producono gas che bruciano per scaldare acqua che vaporizzata viene immessa ad alta pressione nelle conduttire x tuta la città fino agli scambiatori nei condomini che per condensa viene riportata ad acqua a 70 gradi e fatta girare nei termosifoni.... tecnicamente dovrebbe esere tutto pulito il gas metano naturale quando brucia non produce co2....ma come si sa tra il dire ed il fare ce di mezzo il mare.....

  • Ale non siamo in Francia purtroppo.

  • Certo, sono gli industriali che comandano, mica i politici. Anche nelle guerre gli industriali vincono sempre, da qualunque parte essi stiano.

  • Ci è stato fatto (o lasciato) credere che questi blocchi "ambientali" siano voluti dalla UE, ma non è vero. Infatti avvengono solo in 8 dei 28 Paesi UE, che non sono certo i più inquinati. Essi sono lo strumento di un forzato rinnovo del parco auto privato, che non migliora l'Ambiente, nuoce al Clima e danneggia le economie nazionali a beneficio delle Case Automobilistiche, delle Assicurazioni (un'auto bloccata è a zero) e dei commercianti-esportatori di auto usate. Vedasi al riguardo : https://drive.google.com/open?id=1d2pIXNYXy0ykZ2OMEOq70pinM5EQmTWR

  • commentiamo e ci lamentiamo ... MA NON PROTESTIAMO MAI !

  • Ma per richiedere il Rimborsi delle assicurazioni auto e dei bolli a chi dobbiamo chiedere ... già che chi decide e di parte

  • mi piacerebbe conoscere di quanto sono variati i dati da quando è iniziato il blocco visto che dalla fine dell'anno scorso sono fermo (assicurazione e bollo pagata) la centrale del teleriscaldamento con cosa viene alimentata?Il condominio dove abito riscaldamento a gas ora teleriscaldamento (a gasolio?)

  • Gli odori che escono dai camini delle stufe a pellet sono orripilanti: ma con il boom di queste stufe nessuno si sogna di fare indagini a riguardo. Gli aerei, poverini... hanno serbatoi di SOLO 200.000 - 300.000 mila litri di kerosene (cfr. vikipedia) , cosa volete mai che siano ! Mica come quegli sporcaccioni che girano con 10 litri di gasolio in canna !!! :D

  • blocchiamo anche il traffico aereo che quotidianamente sorvola la città. sicuramente anche loro creano smog. oltretutto ricordiamoci dei pellet che creano pm10 tanto quanto un motore diesel

  • Tutto per compensare i fumi rilasciati dai bus andati a fuoco ... D

  • La solita storia non sono i diesel a far aumentare i valori, chiunque può controllare i dati (se sono reali). Vogliamo le targhe alterne, facciamo qualcosa non possiamo subire le regole indicate dalla UE e che, guarda caso, i M5S accettano. Pagliacci

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Esce per le compere e viene uccisa: il suo cadavere trovato nei giardini della chiesa

  • Cronaca

    Ridotta in schiavitù e costretta a mettere il velo: scappa e fa arrestare il suo compagno

  • Cronaca

    Colpi di fucile contro la pizzeria chiusa: era per costringere la titolare a vendere, un arresto

  • Video

    È arrivata la neve: timidi fiocchi imbiancano la città

I più letti della settimana

  • Follia in centro città: ferito un uomo con tre colpi d'accetta, aggressore in fuga

  • Spari in piazza: rapinato un furgone portavalori, ferita una guardia giurata

  • Nuvole su Torino, è attesa la neve

  • Doppio incidente nella notte: auto impazzita travolge tre persone, ferito gravemente il conducente

  • "Costretta ad assistere ai rapporti sessuali della mamma": donna e suo amante a processo

  • Giornata di passione per il trasporto pubblico: quattro ore di sciopero

Torna su
TorinoToday è in caricamento