In camera da letto oltre 50 kg di fuochi d’artificio: denunciato 

Nei guai un 20enne  

Il materiale posto sotto sequestro

Un deposito improvvisato di materiale esplodente allestito da un 20enne nella sua camera da letto con pericolo di possibile deflagrazione e con effetti potenzialmente micidiali non solo per il giovane e i suoi familiari, ma probabilmente anche per tutti gli occupanti della palazzina condominiale densamente abitata. A scoprire l’improvvisato deposito sono stati i militari della Guardia di finanza di Torino in un’abitazione nel Beinaschese.

Il 20enne, già noto alle forze dell’ordine, custodiva, probabilmente non conscio delle conseguenze che ne potevano derivare, numerosi scatoloni contenenti fuochi d’artificio di vario genere. Il tutto era accatastato in modo improvvisato nella sua camera da letto. Oltre 50 i chilogrammi di artifici pirotecnici rinvenuti: materiale esplodente stoccato senza alcuna autorizzazione e trasgredendo tutte le minime norme di sicurezza. 

Proseguono ora le indagini della Guardia di Finanza per delineare al meglio la vicenda, circa l’origine degli artifici pirotecnici e soprattutto se dietro questo primo sequestro dell’anno, ci sia una compravendita illegale di fuochi in vista dei festeggiamenti di fine 2019. Il ragazzo è stato denunciato alla Procura della Repubblica per detenzione di materiale esplodente. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento