Diciottenni minacciati col coltello e rapinati sul bus: arrestati due giovani

Fuggito il terzo complice, refurtiva recuperata

Immagine di repertorio

Con la scusa di una sigaretta tre rapinatori hanno accerchiato due ragazzi di origine turca di diciotto anni che si trovavano a bordo di un autobus della linea 57, all’altezza di Lungo Stura Lazio angolo Strada Settimo, all’una e mezza di notte.

Uno dei tre malviventi, con il coltello in mano, chiedeva loro la consegna dei cellulari. Poiché uno dei due ragazzi minacciati non cedeva subito, un altro rapinatore lo teneva fermo per il collo, mentre il terzo lo rapinava del telefonino. Dopodiché gli autori del reato scendevano dal bus in piazza Sofia. 

Poco dopo il personale della Squadra Volante si recava in zona, rintracciava e arrestava due dei tre ragazzi che erano in possesso sia dei cellulari poco prima rubati che del coltello utilizzato per compire la rapina. Si tratta di un italiano di 22 anni e di un marocchino di 24, entrambi con svariati precedenti di polizia a carico per reati contro il patrimonio e la persona. 

Il coltello utilizzato veniva rinvenuto nelle tasche del ragazzo marocchino, ma da accertamenti svolti nell’immediatezza risultava che la rapina era stata effettuata materialmente dall’italiano. I due sono stati tratti in arresto per rapina aggravata in concorso.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

  • Incidente di cantiere: autostrada chiusa in un senso, previsione riapertura in 48-72 ore

Torna su
TorinoToday è in caricamento