Vandali in azione: aumentano le auto "rigate". Residenti sul piede di guerra

Nella stessa via

Una delle auto rigate dai vandali

Parcheggiare l'auto la sera. Andare a casa. Uscire il giorno successivo e trovarsela rigata. 

Una scena vissuta, almeno una volta nella vita, da migliaia di automobilisti. E quando accade, oltre agli improperi, sale anche la rabbia.

Ne sanno qualcosa in via Michele Lessona, dove da tempo c'è qualcuno che "gioca" con la pazienza dei residenti, rigando - con chiavi o altri oggetti appuntiti - le portiere delle auto regolarmente parcheggiate. 

E se è vero che da una parte possono anche esserci le assicurazioni - solo se si è stipulata la parte relativa agli atti vandalici - i residenti sono però sul piede di guerra. E in tanti vorrebbero venisse trovato il responsabile (o i responsabili, ndr), in modo tale da far pagare i danni creati per quello che ha tutto l'aspetto di un "gioco" per passare il tempo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • quelle irregolarmente parcheggiate invece si possono rigare?

Notizie di oggi

  • Video

    Shopville Le Gru cambia look e arriva anche la multisala: in atto una "rivoluzione"

  • Cronaca

    Lunedì 21 gennaio riapre al traffico corso Sacco e Vanzetti, ma con particolari divieti

  • Cronaca

    Marito militare e moglie poliziotta finiscono nei guai: avevano un deposito di botti illegali in casa

  • Sport

    Juventus-Milan streaming e TV: dove vedere la Supercoppa italiana in diretta

I più letti della settimana

  • Emergenza smog, prosegue il blocco dei veicoli euro5 diesel e benzina euro1

  • Scontro fra tre auto all'incrocio: un uomo è morto

  • Soffoca il figlio con un cavetto del computer poi chiama i carabinieri: “Venite a prendermi”

  • Malore al volante: lei riesce ad accostare e a scendere dall'auto, ma muore poco dopo

  • Colpi d'arma da fuoco da un'auto che poi scappa: uomo in condizioni gravissime

  • Colta da infarto in casa mentre fa le pulizie: i detersivi non c'entrano

Torna su
TorinoToday è in caricamento