Presta 4mila euro e ne chiede indietro più di 9mila: usuraio in manette

Dopo la denuncia di un ristoratore

Immagine di repertorio

Si era rivolto a lui per cercare di superare un momento di crisi economica. Un prestito di 4mila euro, quello chiesto da un ristoratore torinese ad un russo di 42 anni di Torino.

Ma a fronte di questa richiesta, c'era l'obbligo di restituire la somma con un interesse pari a oltre il 200%. E dopo i primi 9.500 euro restituiti, l'uomo ha detto "basta", non riuscendo più a pagare.

E il suo aguzzino, a quel punto, lo ha minacciato di morte. Il ristoratore, impaurito, ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri, con i militari della compagnia Oltre Dora che sono riusciti ad arrestare l'usuraio dopo una breve indagine. 

Ora il 42enne si trova ai domiciliari: è sospettato di aver prestato denaro a tassi usurai ad altri commercianti in difficoltà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento