Zigzagava con la sua auto per la città: fermato, aggredisce e picchia la polizia

Arrestato dopo un passaggio in ospedale

Immagine di repertorio

Appena lo hanno visto, hanno capito come stesse guidando o sotto l'effetto di stupefacenti o di alcol. Perchè giovedì notte, 5 settembre 2019, in via Ormea, quell'auto "zigzagava" troppo.

Di qui la decisione di fermarlo per un controllo. Ma quel 41enne italiano - con numerosi precedenti di polizia per reati inerenti al Codice della strada, contro la persona e gli stupefacenti - da subito si è dimostrato poco collaborativo.

Perché dapprima non ha voluto fornire le proprie generalità. Poi, non contento, ha iniziato a inveire contro gli agenti, minacciandoli e, addirittura, provando a colpirli con calci e pugni. 

Una volta fermato e arrestato, anche dentro alla macchina della polizia ha continuato a dare in escandescenza, danneggiandola. 

Anche in ospedale, il 44enne si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti per determinare il tasso alcoolemico e delle sostanze stupefacenti nel suo sangue.

E così è stato arrestato per resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale. Ma anche per danneggiamento aggravato. Inoltre, è stato denunciato per guida in stato di alterazione da alcool e da sostanza stupefacente e multato per ubriachezza molesta. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Scossa serale di terremoto: avvertita dalla popolazione, ma nessun danno

Torna su
TorinoToday è in caricamento