Zigzagava con la sua auto per la città: fermato, aggredisce e picchia la polizia

Arrestato dopo un passaggio in ospedale

Immagine di repertorio

Appena lo hanno visto, hanno capito come stesse guidando o sotto l'effetto di stupefacenti o di alcol. Perchè giovedì notte, 5 settembre 2019, in via Ormea, quell'auto "zigzagava" troppo.

Di qui la decisione di fermarlo per un controllo. Ma quel 41enne italiano - con numerosi precedenti di polizia per reati inerenti al Codice della strada, contro la persona e gli stupefacenti - da subito si è dimostrato poco collaborativo.

Perché dapprima non ha voluto fornire le proprie generalità. Poi, non contento, ha iniziato a inveire contro gli agenti, minacciandoli e, addirittura, provando a colpirli con calci e pugni. 

Una volta fermato e arrestato, anche dentro alla macchina della polizia ha continuato a dare in escandescenza, danneggiandola. 

Anche in ospedale, il 44enne si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti per determinare il tasso alcoolemico e delle sostanze stupefacenti nel suo sangue.

E così è stato arrestato per resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale. Ma anche per danneggiamento aggravato. Inoltre, è stato denunciato per guida in stato di alterazione da alcool e da sostanza stupefacente e multato per ubriachezza molesta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento