Calci, pugni e urla perché la porta di casa della ex moglie è chiusa con il chiavistello: arrestato

Dieci anni di violenze

Immagine di repertorio

Quando ha trovato il chiavistello della porta inserito, ha iniziato a dare in escandescenza. A tal punto da iniziare a suonare ripetutamente il citofono e a dare calci e pugni contro l'abitazione della sua ex moglie.

La donna, disperata e impaurita, a quel punto ha deciso di richiedere l'intervento della polizia, con gli agenti del commissariato Madonna di Campagna che sono tempestivamente intervenuti, arrestando l'uomo, un 35enne di nazionalità marocchina, per stalking.

E' successo domenica mattina, 10 marzo 2019.

Da quanto hanno ricostruito gli agenti, la loro relazione si era conclusa lo scorso mese di febbraio dopo più di dieci anni. Quasi tutti caratterizzati da comportamenti violenti e minacce per futili motivi nonché da continue e immotivate richieste di denaro.

L'uomo, in passato, aveva spaccato televisori, tavoli, piatti e bicchieri lanciandoli contro i muri perchè ubriaco.

Pur con paura, la moglie - e madre di tre bambini - aveva dato la possibilità al padre di vedere i suoi figli, ma puntualmente si presentava alle visite ubriaco e cercava in ogni modo di rimanere in casa anche dopo gli orari prestabiliti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Tutti i crimini degli immigrati.con come vox news e simili, chissà chi li gestisce....

  • Stufo, questo e' un ' sito' che ti permette di avere una vita(?) reale e chi dona l'abbonamento internet.

  • Nei giorni in cui ai rispolvera il diritto d'onore, voi andate a parlare di "loro" e del medioevo? Tanto siete tutti li insieme e vi fate la guerra tra i poveri.

  • ... Brava Patrizia, comunque per fortuna oltre a questo "sito" c'è anche altro, uno tra i tanti tutti i crimini degli immigrati. com....

  • titolo: stalker marocchino ubriaco

  • I titoli sono sempre tuoi, stufo, per benemerenza.

  • Rychoglyone, se non li avessimo fatti entrare avremmo risparmiato un sacco di soldi, da spendere più opportunamente per gli italiani, invece di averne oggi 5 sul groppone:non sono io che glielo devo dire, è lo stato italiano che li deve tenere fuori dal nostro(tu sei escluso, ovviamente...) paese, buttando fuori quelli che sono qua al primo sgarro-poi, io problemi non ne ho, deficiente, quelli li hai tu, in testa... adesso copia e incolla pure ancora qualche altra coglionata delle tue,abbiamo capito tutti che non sai né leggere né scrivere, che sei un povero orfano scemo che si inventa il papà carabiniere, che tanto non sei in grado di esprimere nessun parere di senso compiuto, quindi prenditi pure l'ultima parola con le tue solite scemenze, più s*******to di così non puoi diventarlo...

  • È un compaesano di richoglione ...

  • Soggetto ignobile, a prescindere. Stufo vai a dire a questa donna, visto che non hai problemi a dire le cose in faccia, di subire al suo paese.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Studente del 'Poli' colpito da tubercolosi: è morto in ospedale

  • Cronaca

    Alpinista precipita durante l'escursione: morto sul colpo

  • Cronaca

    Sgozzato al mercato del libero scambio: assassino condannato a 12 anni

  • Incidenti stradali

    Investita e uccisa da un tir: condannato il conducente, non avrebbe dovuto passare di lì

I più letti della settimana

  • Ragazza di 15 anni si suicida nel parco: il suo corpo trovato impiccato a un albero

  • Daniele è stato ritrovato: un telespettatore chiama la trasmissione televisiva

  • Tir sbanda ed esce dalla tangenziale rimanendo su un fianco: carico di carne si rovescia nel fosso

  • Rapina nel supermercato: banditi armati di pistola fuggono col bottino

  • La Dea Bendata "bussa" nella cittadina: vinti 2 milioni di euro con un "Gratta e vinci"

  • Accoltella il vicino di casa al culmine di una lite su questioni condominiali: arrestato

Torna su
TorinoToday è in caricamento