Picchia la moglie dopo l'ennesimo litigio e la manda in ospedale

Era sotto l'effetto dell'alcol

Immagine di repertorio

Sotto l'effetto dell'alcol, ha picchiato violentemente la moglie al termine di un litigio. Ennesimo caso di maltrattamenti in famiglia nell'area metropolitana di Torino. 

Dopo l'episodio di Vische, dove è finito in carcere un uomo di 28 anni dopo aver picchiato la convivente, ora è toccato ad un operaio di 30 anni di nazionalità romena, residente a Cuorgné, arrestato dai carabinieri della compagnia di Ivrea.

La lite tra i due è scoppiata per futili motivi, anche se i rapporti erano tesi da tempo. La donna - madre di due figli - ha cercato di placare il marito, inutilmente. E così ha deciso di chiamare i carabinieri, subito intervenuti per mettere le manette ai polsi del 30enne.

La donna è stata poi portata in ospedale a Cuorgné, dove è stata giudicata guaribile in due settimane. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambini investiti da un’auto: 3 finiscono in ospedale

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Trasporto pubblico locale, domani tram e bus si fermano per 4 ore

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Dal Torinese, il denaro veniva "ripulito" dopo un giro per il mondo: fratelli imprenditori nei guai

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento