Entra nel supermercato e ruba del caffè: arrestato il ladro "gentile"

Uscito dal carcere a luglio

Immagine di repertorio

A fine luglio era uscito dal carcere, dopo aver scontato una pena per rapina impropria.  

Quel 50enne, originario di Napoli, giovedì scorso, 10 ottobre 2019, si è presentato nel supermercato “Presto fresco” di via Tartini 40 ed ha prelevato sei confezioni di caffè, nascondendole in una borsa a tracolla.

Poi, ha superato le casse del negozio, passando attraverso l’uscita senza acquisti. Ma è stato pizzicato dai vigilantes, che lo hanno fermato, in attesa dell'arrivo degli agenti della Volante. 

Appena sono arrivati, gli agenti sono rimasti spiazzati dai comportamenti e dai modi di fare così gentili del ladro. Perché oltre a dimostrare massima collaborazione, ha anche spiegato come dopo essere uscito dal carcere abbia deciso di darsi alla vendita al mercato nero di prodotti rubati, tra i quali il caffè.

Il 50enne non era nuovo all’effettuare furti e nel febbraio del 2012 era stato colpito da un avviso orale del questore. 

Inevitabile l'arresto per furto aggravato: e per lui si sono riaperte le porte del carcere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

  • Il coronavirus si porta via il mago della scientifica a soli 60 anni: polizia in lutto

Torna su
TorinoToday è in caricamento